martes, 10 de julio de 2012

Il Segreto en INSOLITO E FANTASTICO

Un cuento mío en Italia, en el número de junio de la revista INSOLITO E FANTASTICO: se trata de "Il segreto", seleccionado por Carlo Bordoni y traducido por Ludovica Paladini, de la Università di Venezia.

La versión en castellano ya fue publicada en "GRAGEAS 2", una antología hecha por Sergio Gaut vel Hartman y editada por el Instituto Movilizador de Fondos Cooperativos.

Il segreto

Narra la mitologia che Prometeo rubò i semi di Elio, il Sole, e che li consegnò agli uomini perché conoscessero il fuoco. Zeus, infuriato, decise di castigarlo; ordinò, quindi, la creazione della prima donna, che fu plasmata dagli dei: Efesto la modellò con l’argilla, rendendola incantevole, Atena la adornò, le Grazie e la Persuasione la abbellirono con pietre preziose, le Ore la coronarono di fiori ed Ermes le mise tra le labbra menzogne e parole di seduzione, e nel suo petto un carattere volubile. 
Si narra, inoltre, che questa prima donna si chiamò Pandora. E che nonostante Prometeo l’avesse avvertita di non accettare regali da parte degli dei, suo fratello Epimeteo s’innamorò di lei e la prese in sposa. 
Racconta il mito che fino a quel momento l’umanità aveva vissuto in totale armonia con il mondo; Pandora, però, curiosa, aprì il vaso proibito, permettendo così alla vecchiaia, alla malattia, la fatica, la pazzia, il vizio, la passione, le piaghe, la tristezza, la povertà e il crimine di essere liberi. 
I progressi nelle ricerche storiche e archeologiche ci permettono oggi di saperne di più in merito al Vaso di Pandora: era piccolo, e al suo interno conteneva un hamburger minuscolo, con formaggio Cheddar e salsa di cetrioli, una bustina con cinque patatine fritte impazzite, una salviettina di carta, una bustina di maionese e un pupazzetto di Superman, di plastica; una cianfrusaglia fabbricata a Taiwan. La gassosa, piccola, era a parte.

(traduzione di Ludovica Paladini)

2 comentarios:

Lauri dijo...

¡¡¡¡Felicitaciones por el logro!!!!
El micro, resúmen muy original de la historia de la humanidad.
¡Hasta pronto!

Daniel Frini dijo...

¡Gracias!